Novità alberghiere: vincono gli albergatori, perdono i grandi portali!

5
Average: 5 (1 vote)

Quante volte avete prenotato un albergo su un portale come booking.com? 

Non tutti sanno che per poter essere presenti su questi portali, almeno fino ad oggi, gli albergatori dovevano firmare una clausola secondo cui non potevano proporre prezzi diversi su altri canali (ad esempio vendendo le loro stanze direttamente sui loro siti).

Dopo ripetute sentenze e richieste, nel nuovo DLL concorrenza è stata valutata nulla questa clausola.

Da adesso in poi sarà possibile risparmiare un po' (speriamo!).

Infatti potreste magari individuare un albergo su booking, vedere le tariffe pubblicate, e poi, contattando direttamente la struttura riuscire a ottenere condizioni migliori rispetto a quelle del portale.

 

Questo tipo di clausole, fin'ora presenti nei maggiori portali on line (che di solito trattengono laute commissioni sulle prenotazioni) hanno di fatto limitato la concorrenza, e impedito un ribasso dei prezzi in caso di contatto diretto.

 

Per ora queste sono sentenze affermate in Italia, Francia e sembra che altri paesi possano seguire.

 

Morale della storia: volete risparmiare? Presto converrà contattare la struttura direttamente: non dovendo pagare intermediazioni potrà offrirvi condizioni molto più vantaggiose! Sfruttate i portali per trovare dove andare e poi andateci... senza passare dal via!