München

Cosa Troverai: 

Monaco di Baviera (München in tedesco, Munich in inglese) è la città della birra dove ogni anno centinaia di migliaia di turisti assetati si ritrovano per l’Oktoberfest a festeggiare uno degli eventi più famosi del mondo a suon di boccali da cui cola la schiuma. Eh sì, la birra qui è un pezzo importante della città, ma Monaco non è solo cameriere in costume tradizionale che servono il classico litro di birra buonissima e leggera. Monaco prima di essere Germania è capitale della Baviera: mezzi e servizi efficientissimi, edifici storici e strutture moderne perfettamente amalgamate, tantissimo verde, molta gentilezza nei modi delle persone. Noterete qualche differenza dal resto della Germania: la Baviera è cattolica e qualche sfumatura diversa nella vita di tutti i giorni la si può notare. Ma la città è divertentissima, e si può adattare ad una visita di un giorno in attesa di un cambio di treno come ad un soggiorno più lungo... I musei sono di primissimo ordine, le strade del centro sono piacevoli da girare a piedi e zeppe di bei negozi (cari, Monaco è una città gonfia di soldi e si vede)... ma non perdetevi le birrerie! Al di là dell'Oktoberfest, tutto l'anno è buono per passare una serata in compagnia, seduti a qualche tavolone di legno a brindare con tutti. L'unità di misura qui è il litro (il famoso Einemass!), e va giù che è un piacere. Per molti Monaco sarà la prima tappa, appena usciti dall'Italia: dal Brennero a qui sono poche ore, ed è davvero un bel posto per iniziare il vostro InterRail!

La stazione principale è München Hauptbahnof (Hbf), connessione principale di quasi tutti i treni internzionali e dei maggiori collegamenti nazionali. Stazione enorme con abbondanza di servizi, bagni (a pagamento ma pulitissimi), lockers di tutte le misure, ogni sorta di baracchino di cibo, uno Starbucks e un ufficio informazioni delle ferrovie tedesche DB efficiente e competente. Sapranno darvi ogni sorta di informazione, anche sui collegamenti senza supplemento. Si prende il numero per essere serviti, mentre aspettate potete attingere alle bacheche dove troverete i pieghevoli con gli orari di tutti i collegamenti per le principali città della Germania, tremendamente ben fatti e dettagliati. Non tutti i commessi parlano bene l'inglese, ma si sforzano!

 

München Ostbahnof invece collega la città a Vienna, Rosenheim, Innsbruck e Salisburgo.

Da München Pasing, la terza stazione più grande della città, partono i treni per Ulm, Lindau più altre città della Baviera e fermano gli ICE diretti a Berlin Ost, Hamburg e Budapest.

Germania

In Germania le ferrovie sono gestite dalla Deutsche Bahn (sigla sui vagoni, sito  www.diebahn.de). Il sito offre gli orari di tutti i treni in Europa (con qualche piccola  eccezione).

Treni nazionali:

  • ICE (Intercity Express), treni ad alta velocità prenotazione non obbligatoria (€ 4 per  tutte le classi).
  • ICE Sprinter, treni selezionati ad alta velocità, prenotazione obbligatoria (seconda  classe € 11,50, prima classe € 1)
  • Thalys (nella tratta nazionale fra tra Colonia e Aachen), prenotazione obbligatoria  (seconda classe € 5, prima classe € 7)
  • EuroCity Berlino-Varsavia Express (nella tratta nazionale tra Berlino e Francoforte  sull'Oder), prenotazione obbligatoria (€ 4 per tutte le classi)
  • Eurocity (EC), treni internazionali su lunghe distanze City Night Line (CNL) treni notturni, nazionali e internazionali, attenzione possono avere la  prenotazione obbligatoria o essere solo cuccette
  • Interregio-Express (IRE) servizi locali su lunghe distanze Regional-Express (RE) ottimi treni locali con poche fermate
  • Regionalbahn (RB) treni locali con fermate a quasi tutte le stazioni
  • S-Bahn (S) Servizi suburbani nelle principali città

I due uffici turistici più important i- per la loro collocazione- sono quello della stazione centrale (München Hbf ) e l’altra in Marienplatz, la piazza più importante della città. L'ufficio della stazione in realtà è appena fuori dell'edifcio, una volta all'uscita principale troverete davanti a voi la fermata dei taxi, voltate semplicemente a destra e sul marciapiede poco più avanti c'è l'ufficio turistico.

Se cercate info prima di partire può essere molto di aiuto www.muenchen.de, anche in italiano.

 

Il Franz Josef Strauss International Airport dista 28 Km da Monaco ed è il secondo maggior aeroporto di tutta la Germania, nonchè il settimo in Europa. Air Dolomiti è la compagnia che opera più voli dall’Italia. Dal centro città (stazione ferroviaria Hbf) si arriva in aeroporto  velocemente (40’ ca.)  con la S1 o la S8. Altrimenti ci sono numerosi autobus con destinazioni diverse. Per tutte le altre info: www.munich-airport.de

 

L’Aeroporto di Memmingen è invece lo scalo low cost della città bavarese ma dista circa 100 Km da Monaco. Ryanair, Wizzair e alcuni voli Air Berlin fanno scalo qui. Collegamento con Monaco città in autobus a partire da € 15,00 per un'ora e mezza circa di viaggio. Gli autobus vi porteranno anche a Ulm (circa 50 min.) e Zurigo (circa 3 ore). Prenotate prima sul sito www.allgaeu-airport-express.de 

La ZOB (Zentralen Omnibus Bahnhof)  di München  si trova in prossimità della stazione centrale. Uscite dalla Hauptbahnhof a sinistra sulla Arnulfstraße e camminate costeggiando i binari. La stazione degli Autobus è al n° 21 e, sempre grazie ad Eurolines e compagnie sul genere, troverete collegamenti per tutta Europa e non solo.

München, come gran parte della Germania, gode di ottime ciclabili: marciapiedi larghi con doppie corsie e spazi verdi esterni al centro dover poter “sfrecciare” in bici o sui pattini senza mettere a repentaglio l’incolumità propria o quella altrui.  Fate solo attenzione ai tanti turisti poichè molti, non si accorgono delle varie corsie sui marciapedi.

Tipicamente tedeschi: puliti, efficienti e onnipresenti. U-bahn (metropolitana), S-bahn (ferrovia urbana), Trambahn e Autobus vi porteranno in ogni angolo della città, per tutto il resto una passeggiata non dovrebbe nuocere. Prezzi, mappe e perfino la app della MVV in questo completissimo sito (anche in italiano): www.mvv-muenchen.de Il giornaliero parte da € 6,00 ed è conveniente se avete un ostello o il campeggio un po' fuori dal centro.

La sua posizione geografica che la pone così vicina alle Alpi e l’altitudine a cui si trova (530 m. ), fanno di München una città con un clima continentale con estati calde ed inverni particolarmente lunghi, nevosi e rigidi. Questo significa che in inverno sarà facile trovare molta neve mentre in piena estate, giornate con temperature oltre i 30° associate a temporali improvvisi. Siate pronti perchè, ogni stagione, neve o sole, è buona per visitare la città.

Data la grande presenza di turisti in città, trovare una sistemazione per passare qualche notte qui non dovrebbe esser un problema tranne, ovviamente, durante l’Oktoberfest e nel caso di eventi internazionali come congressi, manifestazioni sportive etc. Per l'Oktoberfest le camere, in molti ostelli ed alberghi, sono già piene da marzo e alcuni ospiti prenotano da un anno all’altro, forse in preda ad euforia alcolica. Arrivando a München all’ultimo momento e senza prenotazione si rischia sempre di dover cercare la soluzione più economica dell’ultimora. Ci siamo sempre imbattutti in piccoli alberghetti magari con bagni in comune, colazione compresa ed i servizi indispensabili e alla fine tutto è andato bene.

Per mangiare il problema è quasi simile non fosse che, oltre alle classiche ed imperdibili birrerie tradizionali, si vanno ad aggiungere i tanti ristoranti di immigrati in giro per Monaco e l'immancabile kebab, ormai per adozione un cibo tedesco: la qualità in genere è ottima e il prezzo basso, chiedete un Döner per il kebab tradizionale, "mit kase" se volete l'aggiunta di formaggio. Non si può andare a München senza provare una delle due birrerie più famose della città e, forse del mondo intero. se poi volete, avete fame e tempo, testatele entrambe! Si tratta della famosa HB e di Augustiner! Non limitatevi a queste perchè Monaco regala le migliori birre del pianeta e, di certo, ad ogni angolo della città potete trovare beer garten o piccole birrerie poco famose in cui mangiare e bere divinamente. Camminate, cercate, testate e... godetevi la birra!

Il Wombat Hostel è sempre una garanzia. Vicino alla stazione centrale, non dovreste aver grossi problemi a trovarlo. Senefelderstrasse 1, una viuzza che fa angolo con la Bayerstraße. Un minuto e mezzo dalla stazione da sobri, 5’ se avete già bevuto qualche birra! Se ci mettete di più è segno che siete già ubriachi spolpi. Chiamatelo. Un taxi.

Euro Youth Hostel . Sempre in Senefeldenstrasse ma al n° 5. Ci siamo stati qualche anno fa ed è andato tutto benissimo

The tent è sicuramente la sistemazione più fricchettona di Monaco, e probabilemente una delle più alternative in Germania. Si tratta si un campeggio un po' fuori dal centro, ma se non avete con voi la tenda non preoccupatevi, offrono anche il tendone collettivo: tavolato di legno, si dorme per terra con il materassino, sacco a pelo o coperte. Atmosfera promiscua da comune vecchio stile, un sacco di gente divertente e alternativa, amache colorate e falò all'aperto la sera per stare a chiacchierare o a suonare la chitarra. Possibilità di colazione e cena, bagni moderni e puliti, cucina comune (ma niente frigorifero). Molto economico, un posto nel tendone collettivo parte da € 7,50 compreso materassino e coperta. Ci si arriva dalla stazione con il tram (n. 17 ogni 10 min, la notte N16 ogni 20 min.) e si scende alla fermata Botanischer Garten, si trova all'indirizzo In den Kirschen 30, ma cercate i segnali "the tent" e lo trovate. Il wifi è ovviamente gratuito e il personale molto gentile. Il sito per farsi venire la voglia o prenotare è www.the-tent.com

La HB, o meglio Hofbräuhaus, offre tipici piatti bavaresi e  la Birra di produzione propria. Tavoloni di legno pesante, cameriere un po' spicce ma simpatiche e imperdibile orchestrina di musicisti in costume tipico (braghe corte di cuoio e cappelli con la piumetta). Un must imperdibile. www.hofbraeuhaus.de

La Augustiner dovrebbe essere la birreria più antica della città. Si trova tra Marienplatz e Karl Platz, sulla via che porta in stazione. Non potete non vederla. Meno sbracona e caciara della HB, ma ha un gusto tutto suo. Attenzione i pretzel (il pane a 8 che troverete nel cestino) si paga, ma la birra da sola vale il viaggio! www.augustiner-restaurant.com

Monaco di Baviera ha un’infinità di bellezze da vedere, scoprire, esplorare. Ogni tipo di viaggiatore potrà trovare il soggetto adatto ai suoi desideri.

Marienplatz è inequivocabilmente il centro cittadino, il luogo dove si finisce per passare. Nella stessa piazza sorge il Neues Rathaus ( Nuovo Municipio) risalente ai primi anni del ‘900 e dal quale si erge la torre col famosissimo orologio  dai carillon più grandi del mondo! Se volete assistere allo spettacolo, soffermatevi ad osservarli (ed ascoltarli) alle 11, alle 12 e in estate, anche alle 17.

Frauenkirche è il Duomo cittadino e grazie alle due torri che lo contraddistinguono, è diventato col tempo, il simbolo della città. Quando venne costruito, poteva “ospitare” i 13000 abitanti di Monaco mentre oggi, dopo alcune ristrutturazioni, solo 4000., Dalle torri, alte 99 metri, è possibile vedere tutta monaco e le Alpi circostanti.

L’ Allianz Arena è un moderno Stadio costruito su misura per uno dei più grandi club del mondo Il Bayern Munich e la sua storia sono, per così dire, visitabili, all’interno di questo “tempio” del pallone con tour in cui vedrete spogliatoi, coppe e foto varie del passato e del presente del Bayern. Se decidete di fermarvi per una partita http://www.allianz-arena.de/en/

L’ Olympia park è tappa fondamentale non solo per lo sportivo ma anche per turista e perchè no, per l’appassionato di Auto. Nato per ospitare le olimpiadi del 1972, questo immenso parco ha regalato gioie e dolori ai tifosi del  Bayern fino al 2005 mentre oggi resta  dedicato all’atletica ed ai concerti/eventi. Guardano tutti dall’alto l’Olympia Turm (quasi 300 m) e la sede della BMW ( con museo annesso), un particolare edificio a forma di motore a quattro cilindri posizionato nelle vicinanze dell’Olimpiastadion.

La Residenz è uno dei palazzi reali più grandi del mondo, abtitato fino al 1918 dai Wittelsbach. Con le sue 130 stanze visitabili ed il suo Hofgarten , merita senza dubbio una visita.

Il Deutsches Museum è il museo della scienza e della tecnica di Monaco e, vale una visita per le sue dimensioni, ricchezza e prestigio. Non finirete mai di stupirvi specie se non siete del “mestiere”. Le collezioni comprendono di tutto, dalla chimica agli aeroplani. Imperdibile, sul serio. Si trova in centro alla Museuminsle, si raggiunge a piedi, con tutte le S-bahn (fermata Isartor) o con la metropolitana (fermata Fraunhoferstrasse). Attenzione perché chiude alle 17. Il museo ha due distaccamenti dedicati al trasporto (Verkehrszentrum) e all'aviazione (Flugwerft Schleissheim), con collezioni enormi di macchine, autobus, aeroplani, razzi e- ovviamente treni! Si raggiungono rispemente con la metropolitana (rispettivamente fermata Schwanthalerhöhe e Oberschleissheim). Il sito con tutte le info è www.deutsches-museum.de

L’Oktoberfest, come già detto, è l’evento più famoso della città. Si svolge dall’ultimo sabato di settembre fino alla prima domenica di ottobre.

Theresienwiese, omonima fermata  linee metropolitane U4 e U5

I tedeschi sono abbastanza onesti e quindi non dovreste correre grossi rischi. Fate attenzione a qualcuno che possa aver bevuto un po’ troppo ma senza paranoie eccessive.

 

Niente di nuovo. Pensate a godervi il viaggio e godervela.

In Germania, specie la sera, c’è tantissima polizia in giro proprio per garantire la sicurezza di tutti. Non dovrebbero esserci problemi se state dove c’è un po’ di vita :-)

 

Nei dintorni di Monaco le opportunità per una gita di un giorno non mancano affatto:

Dachau è un campo di concentramento a 15 Km da Monaco. Si raggiunge con la S2 + il bus 726 e dà la possibilità di vedere coi propri occhi alcune delle peggiori testimonianze del nazismo.

Il castello di Schleißheim che si trova  a 24 Km da Monaco (linea S1 oberSchleißheim) fu eretto da Guglielmo V nel fine ‘500 e conserva oggi dei saloni affrescati ed un imponente giardino all’inglese.

Il castello di Hohenschwangau è un clamoroso edificio svettante tra i boschi bavaresi la cui storia è stata complicata e variegata sin dall’inizio. Da cavaliere in cavaliere, di spada in spada, questo castello è oggi raggiungibile arrivando a Fussen in treno, poi in bus fino alla biglietteria e, infine, a piedi o anche in carrozza se volete. Per altre info o per leggere la storia dei Ludwig: www.hohenschwangau.de