Zurigo

Cosa Troverai: 

Sfatiamo un mito: Zurigo non è la capitale della Svizzera (quella è Berna), ma è di sicuro la città più grande del paese, quella con più banche e con più treni. Ebbene sì, pare che dala stazione di Zurigo Hautbanhof passino ogni giorno oltre 2900 treni per tutte le destinazioni, nazionali ed internazionali. Si tratta quindi di uno snodo ferroviario (e non solo) di rilievo continentale, strategicamente al centro fra Francia, Italia, Germania e Austria. Zurigo è anche maledettamente cara, come la maggior parte della Svizzera, ma questo non dovrà scoraggiare gli InterRailers dal farci tappa. La città è bellissima, piena di guglie e campanili a punta a prova di neve, si affaccia sul lago ed è circondata da un panorama di montagna, è palesemente ricca, e ha un che di intonso e di solido, fatto di tradizioni ma anche di slanci di modernità: non dimentichiamo che la seconda guerra mondiale non ha toccato la Svizzera, e qui si trova uno dei centri affaristici e finanziari più potenti del mondo. Ma non manca neanche una parte più sbarazzina e trasgressiva, ci sono un paio di università (di rilievo mondiale), un sacco di club per tutti i gusti e in agosto la Streetparade resta uno degli eventi all'aperto dove musica techno, carnevale e trasgressioni di ogni tipo si mescolano festosamente per la città. In generale l'atmosfera è molto tollerante, basta che non vi comportiate contro la legge e ogni vostra stranezza sarà accettata con molta apertura. Se Zurigo vi spaventerà per i prezzi è normale, ma tenete presente che le alternative economiche esistono e se non sono in città potete saltare su un treno e fare la spola con qualche paese o cittadina vicino. I dintorni sono spettacolari e la frequenza dell'ottimo servizio ferroviario svizzero vi darà una mano.

I prezzi della guida sono in Franchi Svizzeri (CHF), ricordando che 1 CHF equivale circa a € 0,80.

Zurich Hautbahnhof (HB) è la stazione principale e il vostro treno al 90% fermerà qui. Si tratta di una delle stazioni più frequentate del mondo, con un numero enorme di treni e di passeggeri al giorno. Al suo interno tutti i servizi che potete aspettarvi da una grande stazione europea, c'è anche l'ufficio del turismo (cercate la scritta "Zürich - world class swiss made").

Zürich Oerlikon è un'altra stazione più periferica, ma anch'essa molto frequentata. Da qui transitano i treni per la direttrice Winterthur, Schaffhausen, Germania (Stuttgart e München), e Austria (Salisburgo, Vienna).

Zürich Altstetten è nella parte occidentale della città, da qui transitano i convogli per Berna, Losanna, Ginevra, Basilea, Neuchâtel e per l'Europa settentrionale (Parigi, Francoforte, Amburgo, Berlino, Amsterdam).

Altre stazioni di Zurigo, ci sono molte altre stazioni "minori" che servono treni regionali o la S-Bahn, la ferrovia urbana che collega la città con gli immediati dintorni. Tenetele presente nel caso sceglieste una sistemazione più periferica. Le principali: Zürich HardbrückeZürich Enge.

Svizzera

La Svizzera vanta una delle reti più capillari d’Europa: la maggior parte delle tratte sono coperte dalle Ferrovie Federali Svizzere (logo sui treni SBB CFF FFS, sigla nelle tre lingue ufficiali Schweizerische Bundesbahnen, Chemins de Fer Fédéraux e Ferrovie Federali Svizzere, sito www.sbb.ch). Esiste poi una miriade di piccole compagnie che gestiscono ferrovie super locali che spesso si inerpicano sulle montagne fino a migliaia di metri di quota. Alcune offrono il passaggio ai possessori di pass InterRail, altre solo uno sconto. Per la maggior parte dei treni nazionali delle SBB CFF FFS non è prevista prenotazione, ma sui treni delle compagnie minori le condizioni variano da caso a caso ed è quindi consigliabile documentarsi in anticipo anche perché le condizioni per i possessori di pass InterRail tendono a cambiare abbastanza frequentemente. Nell’elenco che segue i prezzi sono in CHF, tenendo presente che 1 CHF = circa € 0,80.

  • BLS, www.bls.ch , collegamenti compresi nel pass InterRail. Treni panoramici sulla rotta Berna - Lötschberg - Simplon. Il treno attraversa il famoso viadotto di Kander e la valle del Reno. Prenotazione non obbligatoria ma possibile presso qualsiasi stazione ferroviaria in Svizzera.
  • FART Ferrovie Autolinee Regionali Ticinesi, www.centovalli.ch , collegamenti inclusi nel pass InterRail. Si tratta della famosa Ferrovia delle Centovalli sulla tratta panoramica Locarno - Domodossola (Italia).
  • MOB Montreux Oberland Bernois, www.goldenpass.ch collegamenti inclusi nel pass InterRail, ma attenzione! Sul treno panoramico (Zurigo -) Lucerna - Brünigpass - Interlaken - Zweisimmen - Montreux (Ginevra) la prenotazione è obbligatoria, mentre il “Treno del Cioccolato” (sulla tratta Montreux – Broc-Chocolat) prevede un supplemento di CHF 56 per la seconda classe e CHF 49 per la prima classe).
  • RhB Rhätische Bahn AG (Ferrovia Retica), www.rhb.ch. Uno dei treni di montagna più rinomati al mondo. I collegamenti regionali sulla tratta Chur/Davos/St. Moritz – Bernina pass – Poschiavo – Tirano (comunemente noto come Bernina Express) è incluso nel pass InterRail, a patto di non scegliere una carrozza panoramica per la quale è prevista la prenotazione obbligatoria. L’altro treno è il Glacier Express, attivo sulla tratta Zermatt – Brig – Disentis – Chur – St.Moritz.
  • SOB Südostbahn, servizi inclusi nel pass InterRail, sito www.suedostbahn.ch. SOB opera gestisce i collegamenti Romanshorn – St. Gallen – Herisau – Wattwil – Nesslau e Rapperswil – Seedamm – Pfäffikon SZ – Biberbrugg – Arth-Goldau
  • Ferrovia Vigezzina (SSIF Società Subalpina di Imprese Ferroviarie, sito www.vigezzina.com), servizi inclusi nel pass InterRail, un altro treno panoramico sulla tratta Locarno – Domodossola.
  • Thurbo AG, è una rete regionale che opera nella regione orientale della Svizzera, inclusa nel pass InterRail. Il sito è www.thurbo.ch, servizi inclusi nel pass InterRail.
  • Voralpen-Express, sito www.voralpen-express.ch un altro interessante trenino che collega il Lago di Costanza al Lago di Lucerna, servizi inclusi nel pass InterRail.
  • ZB Zentralbahn AG, sito www.zentralbahn.ch , gestisce alcuni collegamenti nella Svizzera Centrale fra Lucerna, Engelberg, Brünig e Interlaken Ost, servizi inclusi nel pass InterRail.

Compagnie svizzere non incluse nel pass InterRail ma che offrono sconti (normalmente il 50%, ma si consiglia di verificare caso per caso):

  • AB Appenzeller Bahnen www.appenzellerbahnen.ch, gestisce alcuni collegamenti nel nord della Svizzera vicino al lago Bodensee: Altstätten – Gais; Gossau – Appenzell –  Wasserauen; St.Gallen – Appenzell; St.Gallen – Trogen; Rorschach – Heiden; Rheineck – Walzenhausen; Speicherschwendi – Teufen.
  • ASM Aare Seeland Mobil AG, sito www.asmobil.ch, gestisce autobus e treni nella regione di Bieler Seeland e Oberaargau. L'autobus Aare Seeland opera sulle tratte Biel – Pieterlen, Biel – Meinisberg, City bus Langenthal. La rete ferroviaria, per lo più trenini, copre le tratte: Biel – Ins, Langenthal – Niederbipp – Solothurn, e Langenthal –  St. Urban Brick  - CJ Chemins de Fer du Jura, sito www.les-cj.ch. Gestisce una rete di circa 80 km sulle montagne attorno a Freiberge e sulla tratta Porrentruy - Bonfol. Nei mesi di luglio, agosto e settembre su alcune tratte è operativo un treno a vapore ma occorre prenotare.
  • FB Forchbahn AG, sito www.forchbahn.ch, trenino sulla tratta Zurich Stadelhofen - Esslingen.GGB Gornergrat Bahn, ferrovia del Gornergrat, sito www.gornergratbahn.ch . Una delle ferrovie più alte del continente (seconda soltanto alla Jungfraubahn, non inclusa in alcuna promozione InterRail), raggiunge quota 3000 m con panorami mozzafiato sul ghiacciaio del Gornergrat e sul Cervino in un puro contesto alpino. Sul percorso Zermatt – Gornergrat è offerto ai possessori di pass InterRail del 25% (prezzo di sola andata CHF 41).
  • LEB Chemins de Fer Lausanne-Echallens-Bercher, www.leb.ch , treno sulla tratta Lausanne - Echallens - Bercher. - MBC Chemin de fer Bière-Apples-Morges, sito www.mbc.ch, trenino sulla tratta Bière - Apples - Morges
  • MGB Matterhorn - Gotthard Bahn, sito www.matterhorngotthardbahn.ch , copre il percorso St. Moritz –  Disentis – Brig – Zermatt, è possibile viaggiare gratis tra St. Moritz e Disentis, mentre tra Disentis e Zermatt otterrai uno sconto del 25%.
  • NstCM Chemin de Fer Nyon-St. Cergue-Morez, sito www.bustpn.ch, trenino sulla tratta Nyon – St. Cergue – Morez.
  • RA RegionAlps, sito www.regionalps.ch , un’altra piccola compagnia che gestisce una rete di autobus e treni nella Svizzera meridionale a cavallo fra Francia e Italia. I treni coprono le tratte fra Brig, St. Gingolph, Martigny e Orsières. Gli autobus il percorso Leukerbad – Visp.
  • RBS Regionalverkehr Bern- Solothurn, sito www.rbs.ch gestisce una rete ferroviaria regionale nell'area intorno a Berna.
  • SMtS Saint Imier - Mont Soleil, sito www.funimag.com, una funicolare da Saint Imier al Mont Soleil, nel cantone di Berna.
  • SthB Stanserhorn Bahn, sito www.stanserhorn.ch, la compagnia gestisce una funivia cabrio e un trenino funicolare, da Luzern (Lucerna) – Stanserhorn sconto del 50%.
  • SZU Sihltal, Sihltal Zürich Uetliberg Bahn, sito www.szu.ch. Collega Zurigo con Uetliberg e Sihltal.
  • TMR Transports de Martigny et sa Regions, sito www.tmrsa.ch . Un’altra linea di autobus e trenini in uno degli scenari più belli dell’arco Alpino: il San Bernardo e il Monte Bianco. Collegamenti panoramici in treno fra Martigny e Le Châble/Orsières e Martigny – Chamonix. In più molti altri collegamenti in autobus.
  • TPC Transports Public du Chablais SA , sito www.tpc.ch . Un’altra piccola compagnia della Svizzera francese che opera piccoli treni di montagna sulle tratte: Aigle – Leysin, Aigle – Ollon – Monthey – Champery, Eagle Sepey – Diablerets, Bex – Villars – Bretaye
  • TPF Transports Public Fribourgeois, sito www.tpf.ch . La compagnia locale intorno a friburgo, piccoli treni sulle tratte: Palézieux – Châtel-St. Denis – Bulle – Montbovo, Ins – Murten – Fribourg – Romont – Bulle e Bulle – Broc
  • TRAVYS SA, sito www.travys.ch , gestisce linee di autobus e treni nella regione dello Jura ed i trasporti pubblici locali di Yverdon e Orbe. Le tratte coperte dalla ferrovia sono: Le Brassus – Vallorbe, Orbe – Chavornay, Yverdon-les-Bains – St. Croix. In autobus si viaggia sui percorsi: Yverdon – stazione ferroviaria les-Bains – Dorp Chamblon, Yverdon – stazione ferroviaria les-Bains – Gare Vallorbe, Mauborget – Chez Jacques L'Auberson.
  • TRN Transports régionaux neuchâtelois, sito www.transn.ch . Rete di trasporti pubblici nella bellissima zona di Neuchâtel.
  • WB Waldenburgerbahn, sito www.waldenburgerbahn.ch . Serve la tratta Waldenburg - Liestal nella regione di Basilea.
  • WSB Wynental- und Suhrentalbahn, sito www.aar.ch, gestisce una rete di autobus e treni nell'area attorno ad Aarau.
  • Altri servizi: LAF Luftseilbahn Adliswil-Felsenegg, sito www.laf.ch, funivia di Felsenegg.

L'ufficio informazioni si trova comodamente dentro la stazione centrale (Zürich Hautbahnhof). Informazioni e prenotazioni, più una bella scelta di brochures e mappe sulla città, il lago e i dintorni. Vendono anche la Zürich Card che vi dà trasporti gratuiti, ingresso gratis ai musei e un po' di sconti in qualche negozio e ristorante (che comunque restano carissimi lo stesso). L'ufficio è sempre aperti tutto l'anno fino alle 7 del pomeriggio (6 la domenica). Il sito di riferimento è www.zuerich.com (ricordate che scrivere Zürich o Zuerich è equivalente).

L'Aeroporto di Zurigo si trova a meno di un quarto d'ora di treno dalla città. È hub della compagnia Swiss International (che spesso offre tariffe molto vantaggiose) e vi fanno scalo aerei da tutto il mondo, comprese alcune low cost come EasyJet e Air Berlin. Si tratta di un aeroporto enorme con ogni sorta di servizi, wifi gratuito per la prima ora e parecchi posti per dormire (pare che lo Starbucks vicino all'area check in abbia divani comodi). Il sito è www.zurich-airport.com

Gli autobus per i collegamenti extraurbani fermano poco fuori della stazione centrale, all'incirca alla confluenza dei due fiumi.

Si gira bene anche in bicicletta, soprattutto se si noleggia gratis (è previsto un deposito di 20 CHF) presso i punti di noleggio di Züri rollt, ne trovate un paio proprio alla stazione centrale (il servizio è aperto da maggio a ottobre). Altrimenti c'è anche un altro noleggio chiamato Rent a Bike, sempre alla stazione centrale, ma è caro (www.rentabike.ch). Se girate in bici attenzione alla segnaletica e soprattutto alle onnipresenti rotaie del tram.

Il trasporto locale è perfettamente integrato fra vari mezzi, autobus, tram, funicolari, battelli e treni. La compagnia locale si chiama ZVV e ha un sistema di tariffazione abbastanza complicato perché i biglietti possono includere a seconda dei casi molte zone, compresa una serie di località nei dintorni di Zurigo (non dimentichiamo che è una città con moltissimi pensolari). L'offerta più vantaggiosa è il giornaliero (CHF 8,40), ma ci sono anche biglietti a corse multiple. Vi conviene comunque farvi consigliare dall'ufficio del turismo, considerando però che se vi muovete per il centro poetete girare benissimo a piedi. Il sito della ZVV è www.zvv.ch . Se volete fare una visita che comprende qualche museo potete considerare la Zürich Card che include il trasporto locale, (24 CHF per 24 ore), non è presa male dato che l'ingresso a un museo può costarvi anche 20 CHF. Se volete avere sottomano gli orari ci sono molte applicazioni per smartphone da scaricare (elenco completo qui www.zvv.ch/en/timetables/mobile_timetable/ ) oppure Wemlin per iOS che non necessita di collegamento alla rete per funzionare.

In estate aspettatevi temperature fra i 20 e i 25 gradi di giorno, con possibilità di pioggia e rovesci (siamo comunque in un paese di montagna!), la sera tende sempre a rinfrescare e non pensate di girare in ciabatte e maglietta. In inverno le temperature oscillano intorno allo zero, con possibilità di belle passate di freddo e neve, quindi attrezzatevi di conseguenza.

A meno che non siate davvero ricchi, per dormire sarà obbligatorio ripiegare su ostelli, campeggi e aeroporto, prendendo in considerazione anche località vicine e fare la spola con il treno. La qualità è ottima, ma i prezzi non sono proprio a buon mercato.

Per il cibo preparatevi: in stazione abbiamo visto kebab che costavano l'equivalente di 12 euro. Quindi supermercati a manetta, panini e cene in ostello sono la miglior soluzione. Se per caso volete concedervi una cena realmente svizzera non dimenticate la foundue di formaggi!

Zürich hostel, l'ostello di catena HI, si trova a 15 minuti del centro (tram n. 7 fermata Morgental). Bello, pulito, confortevole e colazione inclusa. Ma si prendono 30 euro a testa per notte! Prenotazioni dal sito www.hihostels.com

Camping Fischer's Fritz, affacciato sul lago, leggermente a sud rispetto al centro città. Se all'ufficio del turismo ve lo suggeriscono cercate prima di capire quanto spenderete, pare sia assurdamente caro!

Se proprio avete deciso di dormire a Zurigo prendete in considerazione Coachsurfing  oppure HospitalityClub, pare raccolga molti adepti in città!

Aeroporto, se siete davvero squattrinati l'aeroporto può essere un buon ripiego!

Zurigo è innanzi tutto una città bella sotto il profilo paesaggistico. Girare per la città e godersi il panorama fra lago, case che sembrano tirate fuori dal Playmobil, guglie e Alpi sullo sfondo è semplicemente piacevolissimo. In più la città è vivissima, è un vero centro di dimensione continentale (ma non dite agli svizzeri che sono europei, non gli piace!): basta fare un giro per le strade del centro e guardare i negozi e le persone per rendersi conto di non essere in periferia! Ma non è una città esclusivamente posh: club e discoteche di ogni tipo abbondano, afferrate una copia (gratis) del quotidiano 20 minuten e scegliete come e dove passare la vostra serata.

Passeggiata lungo il lago e Bahnhofstrasse: il lago di Zurigo entra dentro la città con un golfo stretto e lungo, quasi fosse un fiume allargato. Tutta la passegguata intorno è piacevolissima e non costa niente! Bahnhofstrasse è la strada accanto alla stazione dove c'è il top dei negozi della città, non propriamente un posto al risparmio ma è piacevole farci un giro.

Kunsthaus, uno dei maggiori musei di belle arti della Svizzera. Comprende opere di pittori romantici (Füssli), le magre sculture di Alberto Giacometti, parecchia fotografia e molto altro. Notevole. Si trova dalla parte opposta della stazione rispetto al lago, ma si raggiunnge facilmente (tram. n. 3 fermata Kunsthaus). Attenzione che è chiuso di lunedì! Il sito con le info è www.kunsthaus.ch

Grossmünster è la chiesa principale di Zurigo. Fondata su una chiesa costruita ai tempi di Carlo Magno è importante perché qui Zwingli iniziò a gettare le basi della riforma protestante svizzera. Sulla torre sud potete vedere anche una buffa statua che rappresenta appunto Carlo Magno seduto con in braccio uno spadone dorato, notevoli invece le vetrate all'interno che sono però moderne come molte altre opere di scultura della chiesa.

Fraumünster è un'altra chiesa protestante, si trova subito a sud della stazione centrale. Anche questa fa parte del panorama di Zurigo, con il suo campanile a punta. Vale la pena farci un salto, le vetrate interne sono opera di Chagall.

Lindenhof è la collina su cui sorgeva il primo insediamento romano. Merita venirci per lo splendido panorama che si gode sulla città e sul lago. Piazza con alberi molto tranquilla, spesso la gente ci viene a rilassarsi un po' o a giocare a scacchi.

Polybahn, subito fuori dalla stazione centrale attraversate un ponte sul fiume e trovate la stazione di partenza della Polybahn. Si tratta di una breve funicolare (vale il biglietto dei mezzi pubblici) che vi porterà rapidamente sulla collina sovrastante, sul piazzale dell'università. Non è niente di particolare (il viaggio è brevissimo), ma è divertente e da lassù si gode un ottimo panorama, particolarmente al tramonto.

Streetparade, solamente il secondo sabato di agosto (ma nel 2014 eccezione, sarà il 2 agosto): una delle più grandi (se non la più grande) technoparade d'Europa. Ogni anno circa un milione di persone in strada a Zurigo che ballano al ritmo di musica house etechno lungo le strade intorno al lago, in una scenografia bellissima. Enormi camion con sopra dj set che suonano, spesso "allestiti" nei modi più strani (ne abbiamo visto uno trasformato in nave pirata) che si muovono a passo d'uomo con intorno gente che balla. Si vedono persone vestite in ogni modo più strano, parate di ballerini, giocolieri e chi più ne ha più ne metta. L'aspetto più bello è che tutto è molto ordinato e pacifico, con molti punti di assistenza in caso di necessità. Il tutto è arricchito da un certo numero di palchi fissi disseminati lungo il percorso. E la notte la festa continua (se avete ancora fiato) nei numerosi club della città. Il sito con tutte le informazioni è www.streetparade.com

La città è considerata sicura, valgono quindi le solite regole generali.

In solitaria Zurigo sarà un problema soprattutto per i prezzi. Tuttavia la città è molto aperta e se andate per club, o meglio alla Streetparade ad agosto, sarà molto facile conoscere qualcuno.

Difficile dire dove andare dopo Zurigo... da qui partono treni per quasi ogni parte d'Europa. Potete considerare le altre località della Svizzera, nei dintorni c'è Winterthur oppure le spettacolari cascate sul Reno a Schaffausen, altrimenti dirottate verso la Germania con una sosta sul lago di Costanza appunto a Konstanz, probabilmente l'unica città tedesca rimasta indenne dai bombardamenti alleati (è quasi un'enclave tedesca in territorio svizzero) oppure a Friedrichshafen, la città dei dirigibili Zeppelin. Da qui potete proseguire verso il resto del paese, ma potete anche considerare il pratico notturno per Berlino. Se vi dirigete a nord esistono treni per tutte le destinazioni (segnaliamo un comodo notturno diretto per Amsterdam). Altrimenti verso est si apre il resto della Svizzera, con le Alpi e città bellissime come Ginevra e Losanna e poi la Francia.