DUBLINO

Cosa Troverai: 

Guinnes, Guinnes e ancora Guinnes!! Ma non solo: se vi dicessimoo che esistono al mondo almeno 100 tipi di whiskey irlandesi? Il tutto accompagnato da tanta buona musica dal vivo, seduti in un vero, unico e inimitabile (ormai ce ne sono in ogni parte del globo, hanno fatto scuola!) pub irlandese: arredi in legno, quell'odore di malto tostato e qualcuno sempre pronto a farsi una media con voi! E poi il carattere cosmopolita, l'atteggiamento rilassato e divertito dei suoi abitanti (gli irlandesi hanno un umorismo tutto loro ma se iniziate a capirlo non potrete più farne a meno!), l'architettura georgiana, i parchi verdissimi,i sobborghi sul mare dove il tempo sembra essersi fermato: tutto questo è Dublino!

La compagnia ferroviaria irlandese è la Iarnròd Eireann, o più semplicemente la Irish Rail. Potrete trovare tutte le informazioni e prenotare i biglietti direttamente sul sito www.irishrail.ie

La stazione principale di Dublino è la Connolly Station, ubicata sulla sponda nord del fiume Liffey. è una bella stazione, di quelle che piacciono tanto a noi interrailers, è aperta 24 ore su 24 (ma le biglietterie sono aperte dalle 6.30 alle 21 dal lunedì al sabato, e dalle 8.30 alle 21 la domenica) e dotata di tutti i servizi (toilettes, deposito bagagli, bar ecc). Da qui partono tutti i treni che da Dublino sono diretti al Nord.

 

 

L'altra stazione ferroviaria della capitale irlandese è quella di Heuston. Da qui partono i treni per tutte le località del sud e sudovest dell'Irlanda. 

 

 

 

 

Irlanda

Le ferrovie irlandesi si chiamano Iarnród Éireann (in gaelico) o più comprensibilmente Irish  Rail. Sui vagoni (quasi sempre, indovinate un po’, verdi) c’è scritto il nome per interno  della compagnia, il sito è www.irishrail.ie). I treni si distinguono in Intercity (IC,  prenotazione non obbligatoria ma possibile al prezzo di € 3 per tutte le classi) e  Commuter, corrispondenti ai treni locali. Nell’area di Dublino i servizi suburbani si chiamano DART (Dublin Area Rapid Transit).

 

 

L'unico aeroporto presente a Dublino è il Dublin Airport (in gaelico Aerfort Bhaile Átha Cliath).  E' un aeroporto internazionale, completamente rinnovato nel 2009, con una media di circa 22 milioni di passeggeri l'anno. è la sede operativa della compagnia di bandiera irlandese, la Aer Lingus, e della nostra mitica e affezionata Rayanair.

Per raggiungere il centro di dublino, forse pochi aeroporti europei vantano le molteplici soluzioni che offre il Dublin Airport. Vi elenchiamo le principali, con i loro pregi e difetti, partendo ovviamente da quelle più economiche:

- bus 16 o 41: sono bus di linea, il biglietto costa 2.80 euro e sono la soluzione più economica per raggiugnere il centro di Dublino. Fanno tantissime fermate percorrendo tutta la città e ci mettono quasi un'ora, ed inoltre sono presi anche dai "locali" per andare a lavoro, quindi li troverete quasi sempre pieni. Se non avete fretta però non sono malaccio! Una raccomandazione: visto l'affollamento cercate sempre di occupare solo lo spazio necessario e posizionare i vostri bagagli negli appositi portabagagli! Renderete il viaggio un po' più confortevole per tutti! Entrambi i bus fanno fermate strategiche in O'Connell Street e Parnell Square. Altro consiglio, visto che il biglietto va fatto a bordo: cercate di avere i soldi contati, gli autisti molto spesso non hanno resto e comunque non cambiano banconote superiori ai 10 euro!

- Aiirlink:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Già lo saprete: Dublino è la città umida per eccellenza e spesso il cielo è ricoperto di nuvole. Piove, e parecchio; ma la maggior parte delle volte è solo una pioggerellina lievissima che non sembrerà nemmeno bagnarvi: ci farete l'abitudine e dopo un paio di giorni non ve ne accorgerete più! I mesi più piovosi sono gennaio, agosto e dicembre.

L'alta stagione a Dublino coincide solitamente con i mesi di luglio e agosto, e con la mitica festa di San Patrizio (17 marzo), quando la città festeggia con sfilate, danze, giochi e fuochi d'artificio: gli alberghi sono quasi sempre pieni e anche più cari, ma ne vale davvero la pena. Altri periodi piacevoli e senza troppa ressa sono giugno e settembre. Consigliati!

 

 

  • Dormire: Sebbene non raggiunga i picchi delle capitali del Nord Europa, dobbiamo dire -ahinoi- che Dublino è una città piuttosto cara: essendo poi di piccole dimensione, gli ostelli e gli alberghi di categoria media e a prezzi ragionevoli vanno via come il pane, quindi vi raccomandiamo di prenotare con un bel po' di anticipo, soprattutto in alta stagione o durante manifestazioni ed eventi sportivi (come ad esempio il famoso torneo Sei Nazioni di rugby, che porta in Irlanda turisti da ogni parte d'Europa). Se viaggiate in gruppo una buona soluzione può essere quella dell'appartamento: da una a tre camere con angolo cottura e bagno, ad un prezzo di poco superiore a quello di un ostello.

 

  • Mangiare: vale quello che si è scritto per il pernotto! I prezzi sono sicuramente più alti che in Italia, soprattutto se si vuole andare oltre il cassico fish&chips (che però vi raccomandiamo di provare almeno una volta...ci sono posti che lo fanno delizioso!!). Di contro, c'è però da dire che le cose si sono molto evolute rispetto agli anni passati ed ultimamente anche a Dublino la scelta culinaria è piuttosto vasta: dai piatti nepalesi, alla cucina francese, ai tipici fast food o al classico "cibo da pub", fino a parecchi ristorantini-bistrò che utilizzano solo ingredienti biologici eprodotti caseari di provenienza locale. Da non perdere a Dublino: carne di manzo, pesce, maiale e alcuni ottimi formaggi. Un consiglio: almeno per mangiare uscite da Temple Bar (sarà dura, lo sappiamo!!) cucina e servizi migliori potete trovarli in Grafotn Street e nel Northside.

Qui di seguito, una mini lista di posti carini, centrali e puliti in cui è possibile dormire senza svenarsi! Come vi diciamo spesso: provate sempre a farvi un giro anche sui grandi siti di prenotazione online: a volte si risparmia più che sul sito dell'hotel/ostello stesso!

 

Barnacles Hostel Temple Bar:  il più popolare ostello a Dublino, il miglior ostello irlandese e il sesto ostello più fico al mondo nel 2013! Luminoso, pulito, spazioso e con uno staff simpaticissimo. Ma quel che è meglio: uscite dalla porta e siete nel centro più centro più centro di Temple Bar! Mica male di ritorno da una serata di sbronze no? I posti letto in camerata partono da 12 euro a persona, le quadruple da 19.50 euro e le doppie da 30 euro. Tutte le informazioni che volte su www.barnacles.ie

 

Generator Hostel Dublin: a 15 minuti a piedi da Temple Bar (10, se avete un passo veloce), ma a 50 metro dalla stazione dei tram e quindi comodissimo.  Clientela giovane (18-30 anni) e posti letto in camerata a partire da 8.80 euro dal lunedì al giovedì e da 11,60 euro nel weekend. Hanno anche la camerata da 6 per sole donne, e si può scegliere se avere il bagno in comune o privato in stanza. Le quadruple con bagno privato vengono 14 euro a persona (nel weekend 16.50€), le doppie 22.50€ (27.75 nei weekend) e le singole 28€ (49 nei weekend). Di solito fanno offerte molto vantaggiose nel periodo invernale ma ricordate: il soggiorno minimo durante i weekend è di due notti, con meno non permette di prenotare. Tutti i dettagli su www.generatorhostels.com/Dublino

 Appartamenti: sul sito www.gogartys.ie troverete tutte le informazioni che cercate se desiderate affittare un appartamento. Da una, due o tre camere, situati esattamente sopra l'Oliver St. John Gogary (uno dei più famosi pub di Dublino) e quindi in pieno Temple Bar, a partire da 16 euro a persona. Una buona soluzione!

Ma quali raccomandazioni: fate il biglietto e partite! :)

Nessuna segnalazione ricevuta da nessuna interrailer donna che abbia avuto problemi a girare da sola per le vie dublinesi, nè di giorno nè di notte.

Può capitare di incontrare qualcuno di un po' troppo alticcio che cerca di smaltire whisky e Guinnes "ondeggiando" per strada, ma se ne state alla larga non ci sarà di che preoccuparsi!