Stoccolma

Cosa Troverai: 

Sia che arriviate in treno dal resto d'Europa o dalla Lapponia, sia che arriviate in nave dal Baltico, Stoccolma si presenterà a voi con il cielo immenso, la sua aria importante di grande capitale fatta di palazzi e tradizione, il design scandinavo chiaro e pulito praticamente ovunque, una serie di bei musei, un incanevole centro medievale fatto di vicoli e stradine... il tutto coronato da una manciata di bellissime isole (si fa per dire, in realtà sono 30.000). Già perché la città stessa sorge su un sistema di isole più o meno grandi, collegate da ponti, il tutto in un panorama fra i più belli d'Europa. E volendo in estate potete pure fare il bagno. A tutto questo si aggiungeranno lo stile di vita svedese, la mentalità estremamente aperta, l'eccellente livello di civiltà, il buon livello di integrazione degli stranieri, un'attenzione continua e delicata per l'ambiente naturale. La Svezia è un paese poco popolato ed estremamente ricco, e Stoccolma rispecchia in pieno questo stato di cose: i servizi pubblici sono eccezionali, il benessere è diffuso, tutto è ordinato. Tuttavia la capitale svedese è solo una propaggine del resto della Scandinavia, da qui potete ripartire verso la Norvegia per risalirla e poi riscendere dalla Finlandia, oppure lanciarvi verso i paesaggi incontaminati della Lapponia svedese, o anche imbarcarvi sul ferry per Helsinki (la mitica "trombonave"). In estate o in inverno, Stoccolma sarà una tappa indimenticabile del vostro InterRail.

I prezzi sono espressi in Corone Svedesi (SEK): 10 SEK = 1,1 € circa nel 2013

Stockholms Central è la stazione centrale di Stoccolma. Per una città del genere, sinceramente potevamo aspettarci di più. Praticamente è quasi tutta coperta/sotterranea, oltre i binari c'è una grande hall con un buco nel mezzo, da cui si intravede l'area sottostante con un po' di negozi. Lockers e bagni completano la "dotazione". Sebbene possa sembrare un po' spoglia rispetto alle stazioni di altre grandi città europee, tutto qui è molto ben collegato e a portata di mano. La stazione è direttamente collegata con il Cityterminalen (la stazione degli autobus a lunga percorrenza), la T-Bana (Tunnelbana = metropolitana) e le informazioni turistiche stanno proprio appena usciti dall'ingresso principale, in Vasagatan 14. Dalla stazione di Stockholms Central potete proseguire per Malmö - København, per Oslo e Trondheim (via Östersund) in Norvegia oppure lanciarvi a nord e poi decidere se proseguire ad est verso la Finlandia o verso l'estremo nord ovest attraverso la Lapponia svedese (Gällivare, Abisko) fino a Narvik, ancora una volta in Norvegia.

Svezia

Le ferrovie svedesi sono servite dalla SJ (in origine Statens Järnvägar, logo sui treni SJ,  sito www.sj.se) e offrono uno dei migliori servizi del continente. La prenotazione è obbligatoria sui treni (tutti i prezzi sono approssimativi per effetto del  cambio):

  • SJ ad alta velocità (seconda classe € 7 prima classe €17)
  • InterCity, IC solo sulle tratte per Copenhagen e Oslo (€ 3 per tutte le classi)
  • Nattåg (treni notturni)
  • La prima classe su questi treni comprende la colazione prima delle 9 a.m, WiFi, frutta,  caffè e tè per tutto il giorno.

Le prenotazioni possono essere effettuate:

  • sul sito delle SJ
  • in biglietteria
  • attraverso il call center (+46 771 757575 orario 9-18)

Altri treni, senza obbligo di prenotazione:

  • Dubbeldäckaren, regionali
  • Öresundståg, treni per la Danimarca
  • Regionaltåg, regionali
  • Pendeltåg, suburbani

Le informazioni turistiche sono di fronte alla stazione, in Vasagata 14 (orario 9-19, il sabato e la domenica orario ridotto). Molte informazioni e materiale in inglese, personale gentile e cordiale. Il sito ufficiale è www.visitstockholm.com con moltissime informazioni circa gli eventi, i luoghi da vedere, dove dormire etc. Si può scaricare gratuitamente anche una guida di Stoccolma in .pdf, un po' commerciale ma ben aggiornata.

Stockholm Arlanda è l'aeroporto principale di Stoccolma, si trova a circa 40 km e si raggiunge con un collegamento ferroviario molto veloce (20 min. Arlanda Express, coperto dal pass InterRail), ma anche molti treni sulla direttrice Linköping - Stockholm - Gävle fermano qui. Altrimenti è molto comodo l'autobus, specie se arrivate in aereo e volete far partire il vostro InterRail dopo qualche giorno a Stoccolma, cercate la compagnia Flybugsarna per arrivare in centro direttamente al Cityterminalen. Su questo aeroporto volano tutte le principali compagnie di linea. Aeroporto molto grande, bello, wi-fi gratuito. Ci si può dormire comodamente, ma se passate la notte qui potete orientarvi verso il vicino ostello Jumbo Stay, dove dormirete in un Boeing 747 del 1976 riadattato ad ostello. Un po' caruccio, ma esperienza indimenticabile (www.jumbostay.com). Il sito dell'aeroporto è www.swedavia.se/arlanda/

Stockholm Västerås si trova circa 100 km a ovest di Stoccolma ed è servito da alcune compagnie low cost più qualche volo di linea. Si raggiunge in treno (collegamenti sulla direttrice Stockholm - Västerås - Örebro - Hallsberg - Göteborg), ma dovete prima prendere l'autobus fino alla stazione di Västerås Central, in alternativa c'è il pullman (solito Flybugsarna per arrivare in centro direttamente al Cityterminalen).

Skavsta, in realtà è l'aeroporto di Nyköping (pron. all'incirca Ni-sciopping), anche lui a circa 100 km. Vi volano prevalentemente low-cost, l'aeroporto è piccolino, ha una caffetteria (cara) ed è possibile dormirci la notte, anche se sarete disturbati dalle pulizie. Se volete un letto vero a pochi metri dall'aeroporto c'è un hotel con stanze a 475 NOK e ci si può dormire fino a 3 persone). Per arrivarci è più comodo il pullman (Flybugsarna per il Cityterminalen di Stoccolma). Altrimenti in treno dovete arrivare anche qui alla stazione di Nyköping. Il sito dell'aeroporto è www.skavsta.se/en/

Il Cityterminalen è la stazione degli autobus, si trova accanto alla stazione ferroviaria ed è perfettamente integrata con questa. Da qui trovate i principali collegamenti per altre città e per gli aeroporti. Il sito con tutti gli orari è www.cityterminalen.com/en/

Durante la bella stagione può essere molto piacevole girare per Stocccolma in bici, invece scordatevelo in inverno dato che il ghiaccio rende la cosa alquanto pericolosa. Esiste anche un sistema di bici pubbliche, occorre una tessera per poterle prendere in uno dei numerosi punti. La durata minima della tessera è di 3 giorni (165 SEK) e non si può tenere la bici per più di tre ore. Le tessere di comprano nei supermercati 7-Eleven e nei Pressbyrån (catena di edicole ed altro, del tutto simile la norvegese Narvesen) vicino alla stazione centrale, nei punti vendita SL (la compagnia del trasporto locale) e in alcuni alberghi/ostelli. Il sito del servizio è www.stockholmcitybikes.se

Se invece cercate un noleggio più tradizionale potete provare a rivolgervi a Sweden Bike (www.bikesweden.se) che si trova in Narvavägen 13-17 non lontano dal Vasa Museet. Prezzi a partire da 190 SEK al giorno.

La SL (Storstockholms Lokaltrafik) è la compagnia dei trasporti di Stoccolma. Gestisce una fitta rete di autobus, tram, metropolitana, ferrovie urbane e ferry. Il sito con tutte le info è http://sl.se/english 

Il sistema più conveniente è con i pass giornalieri, ci sono da 24 ore (115 SEK), 72 ore (230 SEK) e 7 giorni (300 SEK). L'abbonamento consiste in una smartcar che dovete passare su un lettore quando salite sul mezzo pubblico. I biglietti si possono acquistare ovunque ci sia il logo "SL" ben visibile, ad esempio alle informazioni turistiche o presso i Pressbyrån.

Prendete in considerazione la Stockholm card se volete farvi un po' di musei: si acquista alle informazioni turistiche davanti alla stazione (prezzi: 1 giorno 495 SEK 2 giorni 650 SEK 3 giorni 795 SEK)e include trasporto pubblico e ingresso ad oltre 80 musei più qualche sconto. Le info aggiornate sono su www.visitstockholm.com/en/stockholmcard/

In estate aspettatevi 18 ore di luce al giorno, temperature intorno ai 20-25 gradi e possibilità in ogni momento di bruschi peggioramenti del tempo con pioggia e temperature più basse. Quindi valgono le solite regole per viaggiare in Scandinavia in estate: vestirsi a strati, almeno 1 maglina della salute in lana, felpa o maglione, giacca a vento, almeno 1 paio di calzini di lana e scarpe che non si inzuppino alla prima pioggia. Se siete fortunati portatevi il costume perché in alcuni punti di Stoccolma si può fare il bagno.

Molto diverso il discorso invernale: spesso ghiaccia anche il mare. Preparatevi a lunghe giornate di oscurità e poca luce solare, vento, nebbia, neve e temperature medie oscillanti intorno allo zero.

Se volete dormire con un tetto sopra la testa è obbligatorio l'ostello. Ce ne sono molti, ma forse i più consigliabili per un rapporto qualità/prezzo sono quelli di catena HI. In Svezia gli ostelli ufficiali sono gestiti dallo STF, l'hiking club svedese (www.svenskaturistforeningen.se/en/). Questa organizzazione davvero notevole ha in mano una rete fittissima di ostelli e rifugi per tutto il paese e si occupa anche della gestione dei sentieri. Il trekking e il contatto con la natura e l'aria aperta sono una parte importante della cultura svedese, e troverete presso il sito dello STF ogni informazione a riguardo (ricordatevi di acquistare in Italia la tessera internazionale degli ostelli, avrete uno sconto). La Svezia è un paese caro, quindi vi conviene valutare bene il prezzo dell'ostello prima di scegliere: tenete presente però che la qualità è molto alta, gli ostelli svedesi in genere sono semplici, accoglienti e molto puliti. Stoccolma è grande, quindi valutate anche la distanza dal centro, è inutile risparmiare 2 euro a notte se poi dovete spendere 1 ora di mezzi pubblici per arrivare in centro. Inoltre essendo meta di molti turisti è vivamente consigliabile prenotare l'ostello con qualche giorno di anticipo. L'altra alternativa sempre valida è il campeggio, ce ne sono diversi ma sono tutti un po' fuori città. 

Per quanto riguarda il cibo c'è solo l'imbarazzo della scelta: si va dalla classica spesa al supermercato (molto forniti) dove potrete provare anche un sacco di specialità svedese (dalle famose polpettine al pesce, passando per il formaggio fresco con i gamberetti che qui si vende in tubo, come la maionese... "Kavli" è una delle marche più famose), a vari locali di tutti i tipi e per tutte le tasche. Ci sono anche molti ristoranti etnici, del resto Stoccolma è una grande capitale che attira anche moltissima immigrazione da molti paesi ed è naturale quindi che si trovi di tutto un po'.

Zinkensdamm Hostel è un ostello di catena HI davvero molto carino e ben tenuto. Pulitissimo, con aree con divani per rilassarsi e fare piani per la giornata, una caffetteria e una  grande cucina molto attrezzata se volete prepararvi da mangiare facendo la spesa al supermercato. Si trova in Södermalm, l'isola subito a sud del centro e si raggiunge molto bene a piedi dalla vicina fermata della metropolitana (T-bana) Zinkensdamm. I prezzi sono intorno ai 250 SEK a testa, ed è sempre preferibile prenotare. Trovate le info sul sito HI www.hihostels.com .

Chapman, questo prima del nome dell'ostello è il nome di un veliero. Ebbene sì, l'ostello è sia sulla terraferma in un piccolo edificio sia su una nave a vela ormeggiata di fronte. Dormirci è un'esperienza unica, anche se i letti sulla nave sono più costosi rispetto a quelli sulla terraferma. L'ostello si trova su un'isoletta a un paio di chilometri dalla stazione centrale. Si raggiunge a piedi (è collegata da un ponte) oppure con i mezzi pubblici (fermata della metropolitana Kungsträdgården, poi 500 m a piedi). Obbligatorio prenotare perché è molto famoso e tutti vogliono andare qui. Purtroppo non c'è la cucina, ma il posto è bellissimo e il panorama sulla città semplicemente unico.

Ängby Camping è un campeggio carino, un po' fuori dal centro. Offre spazio per le tende o bungalow e si trova in riva a un corso d'acqua. Molto tranquillo e con un bel panorama, si raggiunge con la metropolitana (fermata Ängbyplan), calcolate in tutto circa 40 min.

Légumes (ma sull'insegna c'è "Vegetarisk Mat Bar") è un ristorante/tavola calda vegetariano nel cuore di Södermalm, uno dei quartireri più alla moda di Stoccolma. Non fatevi spaventare dal fatto che sia vegetariano: qui si mangia tanto e bene e hanno una formula "all you can eat" per cui si paga un forfait e si mangia a sbafo. E per essere  Stoccolma è roba da leccarsi i baffi! Insomma, il massimo per un InterRailer affamato. Si trova in Hornsgatan 80.

Coop Konsum è un supermercato molto fornito vicino all'ostello HI di Zinkensdamm, dove potrete fare la spesa per poi cucinare nella comoda e ampia cucina dell'ostello. Si trova all'angolo vicino alla fermata della metropolitana "Zinkensdamm".

Söderhallarna, sempre a Södermalm troverete questo mercato al cooperto, dall'aspetto abbastanza moderno, ma pieno di ogni tipo di alimento svedese (e non solo). Decisamente fighetto e non proprio a buon mercato, ma pare ci si mangi uno dei migliori "räksmörgås". Di tratta? È uno dei più classici panini svedesi: pane, uova, gamberetti, maionese e limone. "Melanders Fisk" è lo stand da cercare. Il Söderhallarna si trova in Medborgarplatsen, vicino all'omonima fermata della metropolitana. Il sito è www.soderhallarna.com/english/

Stoccolma è innanzi tutto una capitale, e a buon diritto rientra nel novero delle grandi capitali europee. La Svezia in passato è stata la potenza che ha governato tutta la Scandinavia, dalla Norvegia alla Finlandia: quest'atmosfera di regalità e importanza la si sente ovunque, con la magnificenza dei palazzi reali, la città vecchia sull'isola Gamla Stan. A tutto questo è mescolato lo stile di vita svedese, estremamente disinvolto e alla mano, fatto di grande rispetto per la natura, l'ambiente, i bambini. Gli svedesi hanno un modo di vivere tranquillo, non casinaro, molto tollerante e aperto alle diversità. Insomma, a Stoccolma ce n’è per tutti i gusti: da alcuni musei molto belli e interessanti, a parchi bellissimi, un centro storico medievale pressoché intatto (anche se un po’ turistico), una vita culturale molto attiva fatta di concerti e mostre spesso notevoli, il mare, le escursioni sulle isole, ottime occasioni di shopping in negozi di ogni tipo (oggetti per la casa e attrezzatura da trekking da non perdere!) e per finire una vita notturna di tutto rispetto: i locali sono alla moda e spesso leggermente “fighetti”, ma sempre pieni di gente.

Gamla Stan è il nome del centro storico di Stoccolma: è un’isoletta a cui si accede da dei ponti situata nel cuore della città. Qui è la città vecchia, fatta di stradine e vicoli pittoreschi, qualche bel negozio e il mare tutto intorno. Va detto che è molto molto turistica e non c’è gita, gruppo o comitiva che non passi di qui: negozi di souvenir e paccottiglia ovunque. Ma non è difficile neanche trovare qualche angolo pieno di fascino, o qualche pasticceria dove concedersi qualche gustosissima torta per merenda. Sull’isola si trovano il parlamento svedese, il museo dedicato al premio Nobel e il palazzo reale. La Svezia è una monarchia da oltre un millennio e la famiglia reale è molto popolare: il palazzo è visitabile (www.kungahuset.se con tutte le informazioni) ma se non volete spendere potete godervi il cambio della guardia, un po’ militaresco ma divertente (dal lunedì al sabato alle 12.15 nel piazzale semicircolare davanti al palazzo reale, domenica e festivi alle 13.15). Le guardie del palazzo normalmente stanno in delle garitte intorno al palazzo, in alta uniforme, sono armate e con le baionette innestate. Di solito sono ben disposte a farsi fotografare con i turisti, ma non esagerate e soprattutto non importunatele: stanno lavorando e non possono "distrarsi" con i turisti!

Vasa Museet. Immaginate di essere nel 1600 e che la più grande potenza marinara del Baltico vara la sua nave ammiraglia, il Vasa. Al varo il vascello prende il mare, nave poderosa, con un armatura di cannoni potentissima e ornata di statue. Purtroppo però una raffica la fa piegare pericolosamente su un fianco, inizia a imbarcare acqua e affonda con molti marinai a bordo. Nel 1956 il Vasa è stato ritrovato nelle acque dell'arcipelago di Stoccolma, ripescato e sottoposto a una gigantesca opera di restauro. Il museo è interamente costruito intorno a questa nave enorme, completa circa al 95%. Anche se non siete appassionati di marineria, fateci un salto perché lo spettacolo è impressionante! Portatevi una maglina perché all'interno è abbastanza freddo e umido (pare serva a conservare meglio il relitto). Il museo si trova sull'isola di Djurgården, facilmente raggiungibile a piedi dal centro. Ogni ora viene proiettato un film che racconta la storia del recupero della nave, in inglese con vari sottotitoli ed è veramente interessante. Insomma, uno dei musei più particolari d'Europa che merita veramente una visita (previsti sconti per gli studenti). Il sito è www.vasamuseet.se

Skansen, situato a Djurgården, la stessa isola del museo Vasa, è un museo all'aperto dedicato alla cultura rurale svedese, con tanto di zoo (specializzato in fauna artica). Gli addetti sono in costume tradizionale svedese, ed è bello farsi un giro in questa dimensione: casette di legno, animali da cortile e latte versato nei secchi di zinco. Un po' turistico, ma interessante, più che altro perché questo villaggio-giardino si trova nel bel mezzo della città! Il sito con tutte le info è www.skansen.se

ABBA Museum: vi piace il look un po' glam dei primi anni Settanta, fatto di luccichini e improbabilissimi pantaloni a zampa bianchi? Allora questo museo fa per voi: dedicato agli ABBA, la band musicale svedese da oltre 350 milioni di dischi, che ha fatto conoscere in quegli anni la Svezia come nazione moderna e giovane. Il classico museo di fotografie, dischi d'oro e memorabilia di ogni genere, anche lui sull'isola di Djurgården. Il sito è www.abbathemuseum.com e... Mamma mia!

Kulturhuset (Casa della cultura), si trova in pieno centro nella piazza denominata Sergels torg (metropolitana Centralen). Si tratta di un edificio moderno (bruttino) che ospita un teatro, mostre, eventi culturali di ogni tipo. Vale sempre farci un salto per sapere "what's going on" in città. L'atmosfera è molto informale, come del resto qui è la norma. Ai piani superiori anche una caffetteria niente male e la possibilità di un bel panorama sulla città (il sito, solo in svedese ma si capisce comunque qualcosa, è http://kulturhusetstadsteatern.se). La piazza sottostante è forse il vero centro della città, con grande viavai di persone, un sacco di negozi. Se vi attira la scena dark/punk/alternativa in genere sappiate che la scalinata vicino alla fermata della mteropolitana è il luogo di ritrovo dei ragazzi più alternativi di Stoccolma! Attenzione però perché questa fermata della metropolitana è nota anche per essere un'area di spaccio, quindi occhi aperti!

Åhléns City Gallerian sono due grandi magazzini a poca distanza dal Kulturhuset (sempre metropolitana Centralen), sono davvero grandi, non a buon mercato ma pieni di bella roba. Soprattutto i reparti di cose per la casa sono notevoli. Un posto dove andare se cercate qualcosa di particolare o se siete in pieno centro in una brutta giornata.

Luoghi per lo shopping: Stoccolma è una città ricca, giovane e alla moda e non mancano le occasioni per lo shopping. I prezzi non sono bassi, ma la varietà è tanta e la qualità elevata. Se volete proprio appesantire il vostro zaino con un po' di roba in più, non avete che l'imbarazzo della scelta. Le strade intorno al Kulturhuset puppulano di negozi di ogni stile e marca, tutti a dire il vero abbastanza mainstream, e non mancano neanche le trappole per turisti e qualche esoso negozio di souvenir svedesi di dubbio gusto. Drottninggatan è una strada pedonale piena di ogni genere di negozi, Vasastan è più orientata ai negozi di seconda mano (abbigliamento ma anche musica), Drottninggatan è un'altra via dove non mancano negozi giovanili (streetwer ed altro). L'unica comunque è farsi un giro, curiosare e fare bene il cambio da corone ad euro quando si cerca di capire il prezzo reale della roba!

Naturkompaniet, se amate il trekking o se state meditando di proseguire il vostro InterRail scandinavo verso gli spazi incontaminati del nord è d'obbligo fare tappa in uno dei negozi di questa catena. A Stoccolma ce ne sono diversi (li trovate sul sito www.naturkompaniet.se) e offrono un assortimento davvero ampio di tutto l'abbigliamento e l'attrezzatura di cui potete aver bisogno per affrontare la selvaggia natura nordica. I prezzi, va detto, sono abbastanza alti, ma il personale è preparato e i marchi offerti sono di qualità. Fra tutti citiamo la nota marca svedese di abbigliamento e zaini Fjällräven, dallo stile molto sobrio ma estremamente popolare da queste parti.

Fotografiska, un must per gli appassionati di fotografia: il museo si trova in Södermalm, sui moli che guardano le isole di Gamla Stan e Djurgården, precisamente in Stadsgårdshamnen 22. Mostre, museo, eventi tutto dedicato alla fotografia e rigorosamente al top, in un bell'edificio antico recuperato, dove immergervi nell'arte circondati dalla massima calma e tranquillità. Il sito è www.fotografiska.se

Södermalm, abbiamo più volte nominato quest'isola a sud della stazione centrale. Vale la pena farci un giro perchè è uno dei luoghi più vivi della città: non mancano i locali, i bar, i negozi un po' più particolari e quelli di abiti usati. Siamo fuori del giro di shopping tradizionale e superturistico Gamla Stan e dell'area intorno al Kulturhuset. Le strade come Götgatan, Slussen, Östgötagatan e la piazza Medborgarplatsen sono i luoghi dove non vi mancheranno le occasioni per bere qualcosa e fare vita notturna. Tenene solo presente che i locali svedesi tendono ad essere abbastanza fighetti e potrebbero non farvi entrare se siete vestiti in maniera non elegante o se siete reduci da tre notti in treno o in stazione senza esservi fatti la doccia!

Arcipelago di Stoccolma: 30.000 isole vi aspettano! Tutte molto verdi, boscose, parecchie con le casette rosse di legno, moltissime fatte di natura selvaggia e incontaminata (sì, così vicino ad una grande città: è incredibile!). Sono tanti gli svedesi che hanno qualche casa dove passare il finesettimana per un barbeque o a pescare... Si tratta di un ambiente bellissimo tutto intorno alla città che vale la pena di esplorare. Fra le isole principali ricordiamo Vaxholm (celebre per la sua fortezza), Fjäderholmarna (ristoranti, negozi, posti per fare il bagno), Värmdö. La compagnia Waxholmsbolaget (www.waxholmsbolaget.se) offre collegamenti fra le varie isole e anche escursioni su battelli a vapore. Se siete in vena di esplorare la zona potete rivolgervi a "Stockholm adventures" che organizza tour di ogni tipo nell'arcipelago (kayak, a pieni, bici etc. il sito è www.stockholmadventures.com). Se vi piacciono i luoghi davvero incontaminati scegliete le isole di Grinda e Utö. Per orientarvi nella scelta il consiglio è sempre quello di rivolgersi all'ufficio informaizoni turistiche davanti alla stazione.

Drottningholm è un palazzo reale, effettiva residenza della famiglia reale a Stoccolma (che non abita più quindi nel palazzo in Gamla Stan). Si trova un po' fuori dal centro, per arrivarci prendere la metropolitana verde fino a  Brommaplan, poi autobus (176, 177, 301 o 336, chiedete all'autista per sicurezza) fino appunro a Drottningholm (in estate valutate anche il servizio in battello dal molo Stadshuskajen in citta operato dalla compagnia Strömma Kanalbolaget). A Drottningholm troverete un parco magnifico, verdissimo e tranquillo e la possibilità, ovviamente, di visitare una parte del palazzo reale. Ma il pezzo forte è il teatro che si trova nel parco proprio accanto al palazzo: costruito su iniziativa di un re particolarmente amante della cultura e dello spettacolo ebbe il suo periodo d'oro verso la fine del '700 per poi essere chiuso e rimanere dimenticato fino a circa un secolo fa. Si tratta quindi di un esempio intatto di teatro settecentesco, restaurato con molta attenzione (sono riusciti a simulare perfino l'illuminazione a candele). Vengono organizzati anche dei tour guidati dove giovani ragazzi e ragazze in costume settecentesco vi spiegheranno tutti i dettagli di questa chicca. Il sito con tutte le informazioni è www.dtm.se

Stoccolma è una città generalmente sicura e tranquilla. Vi potrà capitare di incontrare qualche ubriaco, ma in generale valgono le solite raccomandazioni per le grandi città. Attenzione, come già detto, alla piazza dove si trova il Kulturhuset perché non è sempre ben frequentata. Inoltre il 90% dei negozietti di Gamla Stan sono ad uso e consumo turistico.

Nessuno problema per i viaggiatori in solitaria: fate tappa all'ufficio del turismo e raccogliete tutte le informazioni possibili circa gli eventi in corso in città, troverete sicuramente qualcosa da fare. Gli ostelli che offrono l'uso della cucina inoltre sono un'ottima possibilità per conoscere altri viaggiatori e fare gruppo per uscire la sera.

Attenzione allo shopping, perché i negozi sono parecchi, belli e cari! Non ci sono zone particolarmente pericolose, valgono quindi i soliti consigli generali di attenzione.

Da Stoccolma una gita che si fa volentieri in giornata è ad Uppsala, un città universitaria a circa 80 km dalla capitale. Ci si va comodamente in treno, con molti collegamenti giornalieri. Altrimenti da Stoccolma potete partire in nave verso Helsinki o Tallin, oppure proseguire in treno verso le altre capitali scandinave, Oslo e Copenhagen (via Malmö), non è neanche difficile passare in Germania dato che esiste un pratico notturno Malmö - Berlino (attenzione, è quasi sempre stapieno e conviene prenotare). Se invece volete iniziare a dirigervi verso nord potete tagliare verso la Norvegia (via Östersund) o dirigervi verso la Lapponia svedese. Per farlo avete due strade: il classico treno notturno per Narvik (Norvegia), via Gällivare e Abisko. Si tratta di una nottata sui binari fra le più belle del continente, fino alla Lapponia dove non vi mancheranno le opportunità per fare trekking bellissimi. Oppure, se viaggiate in estate, potete valutare di arrivare a Gällivare via Östersund viaggiando sulla Innlandsbanan, una ferrovia a binario unico che lentamente attraverso tutta la Svezia centrale passando per villaggi e paesini abitati dai Sami, la popolazione lappone.