Guide Inter-rail

Viaggiare in Romania è come salire su una macchina del tempo e scoprire un paese dove convivono contemporaneamente molte realtà storiche che hanno trovato un punto di incontro nella modernità, spesso però in misura contrastante, ed è proprio questo a lasciare molti viaggiatori a bocca aperta.

Se Belgrado era la capitale politica della Yugoslavia, Sarajevo rappresentava la capitale culturale, per il suo fervore artistico e letterario: Sarajevo non solo ha ospitato le olimipiadi invernali del 1984, ma è stata un punto di riferimento per molti poeti, scrittori, musicisti e registi, tra i quali il premio Nobel per la letteratura Ivo Andric; tutte le sue opere sono dedicate alla Bosnia e alle sue complesse vicende umane e culturali.

Sevilla è una città piena di sole, di gente allegra,  turisti,  ristorantini,  luoghi ricchi di storia,  locali dove passare la sera e soprattutto ostelli e pensioncine in stile arabo che vi faranno sentire con un piede in Marocco. La "medina" Sevillana è di origine romana ma molto simile a quelle magrebine...

Smarritevi seguendo i profumi delle taperie!

Sia che arriviate in treno dal resto d'Europa o dalla Lapponia, sia che arriviate in nave dal Baltico, Stoccolma si presenterà a voi con il cielo immenso, la sua aria importante di grande capitale fatta di palazzi e tradizione, il design scandinavo chiaro e pulito praticamente ovunque, una serie di bei musei, un incanevole centro medievale fatto di vicoli e stradine... il tutto coronato da una manciata di bellissime isole (si fa per dire, in realtà sono 30.000).

cercasi compagni/e per viaggio in interrail, partenza da milano o venezia :) peace and love ;) ps. ovviamente tappa ad amsterdam

Preparatevi, amanti della musica! Non riuscirete a camminare davanti a StephansDom senza che un provetto attore o musicista ben imparruccato e vestito non tenti di vendervi in qualche lingua i biglietti per l’Opera, un concerto o chi ssà quale evento lirico. Attraversata da vari eventi storici, scolpita da attacchi turchi, dalle guerre napoleoniche ed infine dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, la capitale austriaca è oggi ricostruita attorno alla sua incantevole storia fatta non solo di cicatrici.

Tra di noi in redazione ne abbiamo parlato spesso: chiunque abbia visitato Vilnius, ha trovato molto più di quanto si aspettava. Non c'è una motivazione ben precisa, forse perchè spesso paragonata ( e visitata poco prima o poco dopo) a Riga e Tallin, rispettivamente capitali della Lettonia e dell'Estonia, e apprezzata da subito per il suo stile più "popolare", meno austero e decisamente più economica delle sue consorelle.

Sfatiamo un mito: Zurigo non è la capitale della Svizzera (quella è Berna), ma è di sicuro la città più grande del paese, quella con più banche e con più treni. Ebbene sì, pare che dala stazione di Zurigo Hautbanhof passino ogni giorno oltre 2900 treni per tutte le destinazioni, nazionali ed internazionali.