Guide Inter-rail

Se amate le atmosfere medievali, le antiche leggende (anche riguardanti fantasmi!!), le piazze ampie e dalle architetture ordinate, i giardini curati e rigogliosi... Cracovia è il posto che fa per voi.

Dresda sorge lungo le rive dell'Elba e, anche per questo, viene chiamata la Firenze dell'Elbe. Quasi totalmente rasa al suolo durante la II Guerra Mondiale, Dresda oggi sta risorgendo grazie e soprattutto ai suoi edifici storici ricostruti nel tempo: Frauenkirke, Brühlsche Terrasse e il Semperomper sono solo alcuni dei gioielli che attirano tanti visitatori in città.

Guinnes, Guinnes e ancora Guinnes!! Ma non solo: se vi dicessimoo che esistono al mondo almeno 100 tipi di whiskey irlandesi? Il tutto accompagnato da tanta buona musica dal vivo, seduti in un vero, unico e inimitabile (ormai ce ne sono in ogni parte del globo, hanno fatto scuola!) pub irlandese: arredi in legno, quell'odore di malto tostato e qualcuno sempre pronto a farsi una media con voi!

Amburgo  è una città giovane e piena di vita, eventi, locali ma  soprattutto cose da fare. Qui sono cresciuti i Beatels e con loro, tutta una storia di giovani ventenni che  hanno sognato, ballato, cantato e vissuto le notti di una città che ancor oggi, affacciata sul porto che fa sembrare questa una città di mare, balla, canta, salta, vive e non dorme quasi mai. Da Reepenbahn, l'angolo di St.

Definire Helsinki non è semplice: con alcuni tratti scandinavi (gli svedesi qui l'hanno fatta da padroni per lungo tempo), ma già in odor di Russia , di freddo, di distese asiatiche. La sensazione è di essere un po' a metà strada: da una parte il Baltico, l'Europa, la Svezia o le repubbliche baltiche, dall'altra la frontiera, le distese di foreste e laghi e poi la Russia. I tratti “orientali” si percepiscono già dalla ferrovia: qui lo scartamento - cioè la distanza fra i binari - non è quello Europeo ma appunto quello russo, leggermente più largo.

Non sono mai stato in interrail,ma per la prossima estate mi piacerebbe provare questa avventura in alcuni paesi dell'europa del nord.Qualcuno ha già fatto un'esperienza simile di circa 3 settimane,21 giorni?come avete impostato il viaggio?grazie per i consigli
 

L'Islanda è un angolo di paradiso e di inferno in Europa. Non rimanete stupiti da questa apparente contraddizione, perché quest’isola situata nell'Atlantico a metà strada tra la Gran Bretagna e la Groenlandia è una terra ancora incontaminata dominata dagli eccessi e dai contrasti, dove vicino a vulcani ancora attivi sorgono scintillanti ghiacciai e campi di ossidiana, laghi sulfurei e pianure desolate, rocce laviche e prati in fiore.

Capitale europea della Cultura nel 2010, Istanbul può considerarsi una "porta d'Oriente", proiettata verso un futuro sempre più "occidentale". Con una storia illustre alle spalle, fatta di commerci, sultani e antichi splendori, l'ex Costantinopoli è un vero e proprio ponte tra un passato costellato di ricordi e un futuro ancora tutto da scrivere. 

Il porto di Lisbona è stato punto di partenza per marinai che hanno visitato l'oceano affascinati dalla sua immensità. Un saliscendi di grandi viali, piazze immense incastrate l'una con l'altra, da visitare sul famoso tram nr. 28.

Buon viaggio!

Ljubljana è una capitale davvero piccola, siamo sui 300.000 abitanti, pulita e ordinata. La città è uno strano mix fra qualche residuo di architettura socialista di quando qui era ancora Yugoslavia e un centro storico fatto di palazzotti che ricordano di quando qui, una volta, c'era l'impero d'Austria. Pur avendo una propria identità ben marcata (gli sloveni ne vanno molto fieri), c'è una sorta di "velo" che ricorda l'Austria o anche l'Ungheria.